Loading...

giovedì 31 luglio 2014

MES, un nuovo ordine europeo? - intervista a Elio Lannutti

Dieni (M5S) boccia il governo Renzi: "Pressapochismo mostruoso"

Luigi Di Maio (M5S): SkyTG24 - Basta con show Renzi

Giordano (M5S) e il Governo che ci ripensa: "State togliendo ai malati il diritto a respirare"

Colletti (M5S): "Giustizia, uno Stato estorsore"

Bonafede (M5S): per Renzi la giustizia è carne da macello

"L'ODORE DEL PETROLIO"



Ajoutée le 31 juil. 2014
Una clamorosa notizia data dal giornale Il Tempo di Roma, spiega l'accanimento con cui lo Stato sionista di Israele periodicamente scatena massacri e distruzioni: sotto le acque della Striscia di Gaza ci sono giacimenti di gas e di petrolio.

"AMICONI EUROPEI" Alla fine di questo video, Mario Albanesi ci avvisa che, al tempo della guerra dei Balcani, Barbara Spinelli "spinse efficacemente Massimo D'Alema a BOMBARDARE LA JUGOSLAVIA !!"

Il Punto di Giulietto Chiesa - 31 luglio 2014 - Il riarmo di Kiev e la fine di Gaza.

salvo5puntozero.tv - Poteri forti e “false flags” con Enrica Perucchietti e Rosario Marcianò. 30/07/2014

Segui questo Link:
http://salvo5puntozero.tv/poteri-forti-e-false-flags-con-enrica-perucchietti-e-rosario-marciano-30072014/

Oppure vai nella videoteca di 

FACCE MARCE di Mario Albanesi

"SODA CAUSTICA"



Ajoutée le 2 déc. 2013
La Rai è completamente asservita al pensiero unico con giornalisti che non sono tali, ridotti a poveracci succubi di ciò che vien loro ordinato. Come pulire da tanta sporcizia il servizio pubblico se non con la soda caustica?

Diritto di invettiva -Mario Albanesi

"SOTTO L'OMBRELLO"



Ajoutée le 3 janv. 2013
Per Mario Monti è stato facile sostituire un personaggio ormai impresentabile facendo la parte del salvatore della Patria, però, fuori dagli equivoci, appare chiaro che i programmi suoi e quelli di Bersani e Berlusconi coincidono.

Lorefice (M5S): "Sangue infetto, vittime prese in giro"

Paola Taverna (M5S) "Che cosa si sta facendo al Senato"

Maurizio Blondet - Europa, Russia, medio oriente scenari da un presente ...

mercoledì 30 luglio 2014

Paul C. Roberts lancia l’allarme: La guerra sta arrivando. L'obbedienza e' la piu' subdola delle tentazioni

L'obbedienza e' la piu' subdola delle tentazioni: Paul C. Roberts lancia l’allarme: La guerra sta ar...: di Paul Craig Roberts






di Paul Craig Roberts


La propaganda straordinaria condotta contro la Russia dai governi statunitense e britannico e dai ministeri della propaganda noti come “media occidentali” ha lo scopo di portare il mondo ad una guerra che nessuno potrà vincere.
I governi europei devono scuotersi dalla noncuranza, perché l’Europa sarà la prima ad essere vaporizzata a causa delle basi missilistiche statunitensi che ospita per garantire la sua “sicurezza”.


Come riportato da Tyler Durden di Zero Hedge, la risposta russa alla sentenza extragiudiziale di un corrotto tribunale olandese, che non aveva alcuna giurisdizione sul caso che ha arbitrato, sentenza che ordina al governo russo di pagare 50 miliardi di dollari agli azionisti della Yukos (un’entità corrotta che stava saccheggiando la Russia ed evadendo le tasse), è molto significativa. Quando gli è stato chiesto come la Russia si comporterà riguardo la sentenza, un consigliere del presidente Putin ha risposto: “C’è una guerra che sta arrivando in Europa. Crede davvero che questa sentenza abbia importanza?”
L’Occidente si è coalizzato contro la Russia perché è totalmente corrotto. La ricchezza delle elite è ottenuta non solo depredando i paesi più deboli i cui leader possono essere comprati (per istruirvi su come funziona il saccheggio leggete “Confessions of an Economic Hit Man” di John Perkins), ma anche derubando i loro stessi cittadini. Le elite americane eccellono nel saccheggio dei loro connazionali e hanno spazzato via gran parte della classe media statunitense nel nuovo 21° secolo.
Al contrario, la Russia è emersa dalla tirannia e da un governo basato sulle menzogne, mentre gli USA e il Regno Unito sono sommersi da una tirannia schermata da menzogne. Le elite occidentali vorrebbero depredare la Russia, un premio succulento, e Putin sbarra loro la strada. La soluzione è sbarazzarsi di lui, come in Ucraina si sono sbarazzati del presidente Yanukovich.


Le elite predatorie e gli egemonisti neoconservatori hanno lo stesso obiettivo: fare della Russia uno stato vassallo. Questo obiettivo unisce gli imperialisti finanziari occidentali con gli imperialisti politici.


Ho raccolto per i lettori la propaganda che viene usata per demonizzare Putin e la Russia. Ma perfino io sono rimasto scioccato dalle strabilianti e aggressive bugie del giornale britannico The Economist del 26 luglio. In copertina c’è il viso di Putin in una ragnatela, e, avete indovinato, il titolo di copertina è “Una rete di bugie”.
Dovete leggere questa propaganda per constatare sia il livello di spazzatura della propaganda occidentale, sia l’evidente spinta verso la guerra. Non viene presentata la minima prova per supportare le accuse estreme dell’Economist e la sua richiesta che l’Occidente smetta di essere conciliante con la Russia e intraprenda le azioni più dure possibili contro Putin.


Questo genere di menzogne incoscienti e di lampante propaganda non ha altro scopo che di condurre il mondo alla guerra. Le elite occidentali e i governi non sono solo totalmente corrotti, sono anche pazzi. 

Come ho scritto precedentemente, non aspettatevi di vivere ancora a lungo. In questo video, uno dei consiglieri di Putin e alcuni giornalisti russi parlano apertamente dei piani statunitensi per attaccare la Russia:
 
 
 
fonte  http://mondogallach.blogspot.it/

L'ESTATE ARTIFICIALE DELLE SCIE CHIMICHE - L'obbedienza e' la piu' subdola delle tentazioni

Vai a questo Link:  L'obbedienza e' la piu' subdola delle tentazioni: L'ESTATE ARTIFICIALE DELLE SCIE CHIMICHE: Previsioni del tempo? No, decisioni metereologiche a carattere militare della NATO, insomma, strategie di dominio. .

Immigrati Lega, no a nuovi centri accoglienza in veneto Interrogazione...

Paola Taverna (M5S) "Vogliamo che il potere rimanga nelle mani dei citta...

Giustizia, Molteni Renzi senza vergogna, premia i galeotti e se ne freg...

passaparola adesso: Vito Crimi (M5S): Parlamento in piazza

passaparola adesso: Vito Crimi (M5S): Parlamento in piazza:



le 30 juil. 2014 Segui Montecitorio 5 Stelle su: www.facebook.com/montecitoriocinquestell ­e www.twitter.com/M5SMontecitorio Scaric...

Vito Crimi (M5S): Parlamento in piazza



Ajoutée le 30 juil. 2014
Segui Montecitorio 5 Stelle su:
www.facebook.com/montecitoriocinquestell­e
www.twitter.com/M5SMontecitorio
Scarica l'app ufficiale http://m5s.info/parlamento5s

Qui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento:http://www.parlamentari5stelle.it

'I’m very scared, crying': Ukrainian conflict scrapes into Russian border

Riforme. Divina, il padrone detta ordini ai suoi senatori

Vito Crimi (M5S) "Renzi: Abolire il Senato!"

Vito Crimi (M5S): SkyTG24 "Aboliamo il Senato!"



Ajoutée le 30 juil. 2014
Segui Montecitorio 5 Stelle su:
www.facebook.com/montecitoriocinquestell­e
www.twitter.com/M5SMontecitorio
Scarica l'app ufficiale http://m5s.info/parlamento5s

Qui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento:http://www.parlamentari5stelle.it

Su La Testa!: UNITED STATES OF AMERICA: INCIDENTI NUCLEARI IN SPAGNA E ITALIA

FONTE: http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2014/07/united-states-of-america-incidenti.html


DI GIANNI LANNES

 

QUANTA GENTE A GAETA, NAPOLI, PALERMO, SIRACUSA, O AD AUGUSTA E MESSINA SAREBBE FELICE DI SAPERE CHE UN DISASTRO NUCLEARE NON È POI UNA COSA TANTO IMPOSSIBILE COME VORREBBERO FAR CREDERE DA WASHINGTON A ROMA; ANZI, SI SONO VERIFICATI IN PIÙ OCCASIONI (ALMENO IN SETTE CASI DOCUMENTATI).

BROKEN ARROW” (FRECCIA SPEZZATA) È IL TERMINE MILITARE YANKEE PER DEFINIRE LA MASSIMA EMERGENZA RELATIVA A UNA BOMBA ATOMICA: UN’ESPLOSIONE ACCIDENTALE O LA SUA PERDITA. DAL 1940 AD OGGI, SOLTANTO NEGLI STATI UNITI D’AMERICA SI SONO REGISTRATI UNA TRENTINA DI INCIDENTI IN CUI LA FRASE IN CODICE È STATA CITATA NEI CONVULSI MESSAGGI TRA LE AUTORITÀ MILITARI, ANCHE SE, PROBABILMENTE, I CASI SCONOSCIUTI ALL’UMANITÀ SONO MOLTI, ENORMEMENTE DI PIÙ, E RIGUARDANO IL RESTO DEL MONDO COME NEI CASI DOCUMENTATI DI SPAGNA E ITALIA. IL PIÙ FAMOSO INCIDENTE NUCLEARE NON SI CONSUMÒ SUL TERRITORIO STATUNITENSE, MA SU QUELLO SPAGNOLO. ATTUALMENTE, NONOSTANTE I DISASTRI COMBINATI IN MEZZO MONDO CON GRAVI RIPERCUSISONI SULLA SALUTE UMANA, IL GOVERNO NORDAMERICANO FA ANCORA VOLARE AEREI CON CARICHI DI ORDIGNI NUCLEARI SULL’EUROPA. OVVIAMENTE, BRUXELLES E STRASBURGO NON HANNO MAI OSATO OBIETTARE NIENTE, TANTOMENO GLI ETERODIRETTI GOVERNI NAZIONALI DEL VECCHIO CONTINENTE. E LA CHIAMANO PURE “DEMOCRAZIA” E “DIRITTO INTERNAZIONALE”.


1966, 17 gennaio. Palomares (Spagna) - Per lungo tempo, le autorità di Washington cercarono di tenerlo nascosto, ma non ci riuscirono. C’erano dei testimoni oculari, tanto che qualche giorno dopo l’accaduto, il New York Times pubblicò un resoconto. Durante il rifornimento in volo di carburante di un B-52 sui cieli della Spagna, l’aereo cisterna esplose, facendo saltare in aria anche il bombardiere. Due bombe atomiche esplosero nell’impatto con il terreno vicino al villaggio spagnolo di Palomares, distruggendo e contaminando una vasta area, un altro ordigno fu trovato inesploso sulla riva di un fiume, mentre una quarta bomba cadde (senza esplodere) nel Mediterraneo. Un B-52 dell’U.S. Air Force con quattro bombe all’idrogeno B-28 entra in collisione con un aereo cisterna durante il rifornimento in volo. I due aerei precipitano e tre bombe a idrogeno (bombe H) cadono nei pressi di Palomares, mentre la quarta cade in mare. L’esplosivo di due delle tre bombe, a contatto col suolo, detona spargendo su una vasta area plutonio e altro materiale radioattivo. In tre mesi vengono raccolte 1.400 tonnellate di terra e vegetazione radioattiva. Mentre i militari statunitensi sono forniti di tute protettive, l’ignara popolazione iberica non è stata informata del pericolo. In tempi più recenti, dopo un ecocidio conclamato dalla scienza, le autorità spagnole hanno richiesto allo zio Sam un risarcimento danni e la bonifica dei luoghi. L’Italia che invece ha subito una mezza dozzina di incidenti nucleari, non ha chiesto nulla e lascia morire di cancro la popolazione: alla voce leucemie fulminanti che uccidono i bambini in Sicilia.
 
10 marzo 1956, 10 marzo: tra Sicilia e Sardegna. Un bombardiere B-47 precipita nel Mediterraneo con a bordo due capsule di materiale fissile - mai recuperate - per la realizzazione di bombe nucleari. Il velivolo avrebbe dovuto sorvolare l’Italia.



22 novembre 1975: Italia. Due navi nordamericane, la portaerei J.F.Kennedy e l'incrociatore Belknap, a bordo della quale vi erano armamenti nucleari, (come testimonia l'allarme in codice "broken arrow" che fu lanciato dal comandante della sesta flotta e che indica appunto un incidente che vede coinvolte armi nucleari) si scontrano al largo della Sicilia. Il Belknap che equipaggiava missili atomici prese fuoco e fu gravemente danneggiata. Il BELKNAP, mentre sfilava di controbordo alla portaerei, andò ad infilarsi sotto alla grande sporgenza (o sponson) del ponte angolato, il cui impatto in pratica spazzò (o raschiò) via tutte le sovrastrutture dell'incrociatore da prua a poppa.

Ecco il resoconto ufficiale:

«USS JOHN F. KENNEDY (CV 67) and USS BELKNAP collide in rough seas at night during air exercises east of Sicily. The overhanging flight deck of the carrier cuts into the superstructure of the cruiser setting off fires on the BELKNAP which are not controlled for two-and-one-half hours on account of frequent flarebacks.
Because of the presence of nuclear weapons on board both ships the commander of Carrier Striking Forces for the Sixth Fleet sent a secret nuclear weapons accident message (a "Broken Arrow") to the Pentagon, warning of the "high probability that nuclear weapons aboard the BELKNAP (W45 Terrier missile warheads) were involved in fire and explosion but there were no direct communications with the BELKNAP at that time and no positive indications that explosions were directly related to nuclear weapons. An hour after the Broken Arrow message was sent the USS CLAUDE V. RICKETTS (DDG 5), alongside the BELKNAP fighting the fire, reported that BELKNAP personnel said "no radiation hazard exists aboard". Seven people aboard BELKNAP and one aboard the KENNEDY are killed. The sailor aboard the KENNEDY died from smoke inhalation when he entered a smoke filled compartment without an OBA. Both ships got assistance from other ships: BELKNAP had three other ships helping her and the JFK had one.The BELKNAP suffers serious damage, is put out of commission, and towed back to the US to effect repairs lasting four years. BELKNAP's destroyed superstructures were rebuilt at the Philadelphia Naval Shipyard from 1978-80. BELKNAP rejoind the fleet in 1980. Smaller fires and other damage aboard USS KENNEDY are quickly contained and the carrier continues operations. The seven sailors killed aboard USS BELKNAP are: MM1 James W. Cass, MM2 Douglas S. Freeman, EM2 Michael W. Kawola, DS3 Gerald A. Ketcham, STG3 Brent W. Lassen, FA David A. Messmer, DS2 Gordon T. St. Marie».

USS BELKNAP

No foreign dissemination” attesta il telegramma top secret. In sostanza, vuol dire: non informate gli alleati italiani. E conferma che nell' incidente del 1975 al largo della Sicilia c' erano 45 missili nucleari a bordo dell'incrociatore Uss Belknap. Si tratta del messaggio mandato dal contrammiraglio Eugene Carroll, che all’epoca comandava la John Kennedy, la portaerei della sesta flotta che si era scontrata con l' incrociatore provocando l' incendio. Il telegramma conteneva il “ Broken Arrow”. «C' è una alta possibilità - è scritto - che le armi nucleari a bordo della Uss Belknap siano coinvolte nell' incendio e nelle esplosioni avvenute a seguito della collisione. Al momento attuale non abbiamo nessun contatto diretto con la Belknap. Non ci sono conferme che viaggi con le armi nucleari. Nessuna, ripeto nessuna, bomba della Kennedy è coinvolta nell' incidente». Nel testo a firma di Carroll si legge ancora: «Poi ci siamo resi conto che le fiamme avevano sbudellato la parte centrale della nave». In realtà non basta un incendio per provocarne lo scoppio, ma ha causato una contaminazione disseminando in mare radiazioni nucleari. 


La notizia dell' incidente siciliano è stata pubblicata subito dal Washington Post, ma in Italia, almeno all’epoca non è mai circolata. Nei documenti ufficiali, come quelli redatti dal Pentagono nel 1981 e nel 1986, quello del Belknap non è stato mai considerato come un incidente nucleare, ma solo un semplice incendio. La reticenza è ormai un segreto di Stato con gravi conseguenze sulla salute dell'ignaro popolo italiano. L’U.S. Navy Marina nascondere il reale numero di incidenti nucleari in modo da occultare la presenza di ordigni nucleari sulle navi e sui sommergibili che visitano i porti del belpaese In Italia - in violazione delle normative nazionali e internazionali - non esistono piani di sicurezza nucleare nei porti che ospitano unità a propulsione e armamento nucleare della NATO.  

L’incrociatore Belknap, parzialmente distrutto, fu rimorchiato nel porto di Augusta. Nella città siciliana approdò due giorni più tardi la John F. Kennedy. La portaerei lasciò Augusta il 28 novembre per dirigersi a Napoli, dove fu sottoposta ad alcuni lavori di riparazione. Un rapporto del giugno 1976 del Carrier Airborne Early Warning Squadron 125 dell’US Navy rileva che il 14 novembre 1975 «Alle ore 22 del 22 novembre, la Kennedy e il Belknap si urtarono in mare durante le operazioni aeree notturne. Gli E-2C dello Squadrone 125 presero immediatamente il controllo della pista di volo della portaerei e misero rapidamente in salvo tutti gli aeroplani in una struttura diversa, la facility aeronavale di Sigonella, in Italia. A bordo della Kennedy suonarono i sistemi d’allarme e la nave fu impegnata nel combattere le fiamme che si svilupparono. Gli appelli eseguiti per tutta la notte permisero di localizzare tutto il personale dello squadrone, e parecchi degli uomini s’impegnarono attivamente nelle operazioni di spegnimento dell’incendio e di salvataggio».

Da studi e analisi dell’Aiea, di varie università e centri di ricerca, è emerso un inquinamento da plutonio 239 e plutonio 240 del Mediterraneo, o meglio dei mari italiani.

riferimenti:
































 

Pubblicato da Testa!: UNITED STATES OF AMERICA: INCIDENTI NUCLEARI IN SP...: di Gianni Lannes

Senato, Petrocelli (M5S) "Canguro Illegittimo"



Ajoutée le 30 juil. 2014
Segui Montecitorio 5 Stelle su:
www.facebook.com/montecitoriocinquestell­e
www.twitter.com/M5SMontecitorio
Scarica l'app ufficiale http://m5s.info/parlamento5s

Qui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento:http://www.parlamentari5stelle.it

L’opinione di Mario Albanesi in merito alla sentenza Ruby. | Pandora TV

Vai a questo link:  L’opinione di Mario Albanesi in merito alla sentenza Ruby. | Pandora TV

Per essere tenuti al corrente, iscriversi al canale Youtube  maal52tv
Idee e commenti su   maal52@libero.it

Barbara Lezzi (M5S): Tg1 "Andremo nelle piazze!"

Salvo5puntozero.tv - Bastonate da Bangkok con Marco Bonifacio Di Marzo YT

Vai qui:
 http://salvo5puntozero.tv/bastonate-da-bangkok-con-marco-bonifacio-di-marzo/

oppure
nella VIDEOTECA di
http://WWW.SALVO5PUNTOZERO.­TV 

Dott. Franco Berrino: la prevenzione delle malattie croniche

la scienza marcia e la menzogna globale: Il digiuno (anche contro i metalli pesanti, nota di chi diffonde questo articolo)

FONTE:  la scienza marcia e la menzogna globale: Il digiuno:

MARTEDÌ 29 LUGLIO 2014

Il digiuno

Nel 1918 il dottor Richard G. Cabot (che lavorava all’Ospedale Generale del Massachussets nonché alla Scuola di Medicina dell’Università di Harvard) scriveva nel suo libro A Layman’s Handbook of Medicine (Manuale di medicina per i profani): "Come regola, la semplice diarrea o la colite acuta, negli adulti, guarisce in una settimana o dieci giorni. Le cure sono il riposo, il calore e il digiuno".

Questa è solo una delle testimonianze più recenti di un approccio nei confronti della malattia e della cura totalmente differente da quello attuale, incentrato sulla somministrazione dei farmaci. La dottoressa Natasha Campbell-McBride considera quell'epoca, antecedente allo sviluppo della farmacologia moderna, come l'epoca d'oro della medicina, quando i trattamenti erano basati su un'alimentazione specifica per ogni malattia, estratti erboristici, ed eventualmente pulizia intestinale (clisteri) e digiuno. In effetti la dottoressa Campbell ricorda nel suo libro Sindrome psico-intestinale come la prima cura mai sperimentata con un certo successo per l'epilessia, sia stata il digiuno protratto per 21 giorni.

La citazione di apertura di questo articolo viene riportata nel libro "Il digiuno può salvarti la vita", scritto dell'igienista Herbert M. Shelton. In tale libro vengono riportati aneddoti di guarigione, o di grande miglioramento delle condizioni di salute, di pazienti che soffrivano delle più disparate malattie. Il concetto di base è che quando l'organismo smette di alimentarsi, non si utilizza più l'energia per il processo di digestione ma si utilizza tutta l'energia disponibile per portare avanti il processo di disintossicazione. In tal modo il corpo si libera della tossiemia, degli accumuli di sostanze tossiche di vario tipo (tossine ambientali, metalli pesanti, tossine endogene dovute a cattiva alimentazione e cattiva digestione, tossine rilasciate da parassiti e patogeni) e riprende il suo normale funzionamento.

In tale libro la spiegazione delle cause di alcune patologie risulta a volte un poco carente, soprattutto perché non vi è traccia in tale libro del problema della disbiosi e della parassitosi, ma occorre ricordare che il libro è stato scritto sul finire degli anni '60 del secolo scorso, ed è pur vero che la dieta consigliata coincide per molti versi con quella che toglie terreno a patogeni e parassiti: tanta frutta e verdura cruda, pochi cereali e pochi vegetali amidacei. D'altronde lo stesso digiuno toglie ogni fonte di sostegno a gran parte dei patogeni e dei parassiti (purtroppo ce ne sono alcuni che si cibano anche direttamente del nostro sangue). Da notare che nel libro si consiglia di introdurre verdure amidacee (come patata, igname, patata americana, tapioca, manioca, taro etc.) e carboidrati in piccole dosi dopo qualche giorno a base di frutta e verdura, e di non associare mai verdure amidacee e carboidrati con le proteine animali (dieta dissociata).

Detto questo occorre precisare che Shelton non consiglia a nessuno di fare digiuni "fai da te", bensì digiuni in un ambiene controllato sotto la supervisione medica. Tra l'altro egli fa notare come sia difficile, se non impossibile, digiunare quando si debba badare al lavoro e/o alla famiglia e quindi consiglia che la persona che si dedica al digiuno si rechi presso un'istituto all'interno della quale si possa dedicare al digiuno in tutta tranquillità, riposare ed essere seguito da un medico (che verifichi continuamente le condizioni del digiunante segnalando se e quando sia il caso di riprendere immediatamente, benché gradualmente, l'alimentazione).

Molto interessante è, all'interno del libro di Shelton, il resoconto delle guarigioni e/o dei notevoli miglioramenti da lui riscontrati nelle persone da da lui assistite nel corso del digiuno. Alcune di queste persone soffrivano di malattie che sono ritenute ufficialmente incurabili, croniche, o progressivamente degenerative. Un elenco sommario delle malattie per le quali Shelton testimonia di avere ottenuto risultati positivi tramite il digiuno è: sclerosi multipla, asma, artrite, ulcera, emicrania, allergia agli inalanti, colite, psoriasi, eczema, gonorrea, morbo di Parkinson, nefrite, ingrossamento della prostata, calcoli biliari, alcune malattie cardiache tra le quali l'angina, pressione alta, raffreddore, sterilità femminile.

Per quanto riguarda il cancro Shelton afferma: "mentre ho visto casi di cancro diminuire notevolmente durante un digiuno, non ne ho mai visto uno guarire completamente (...) in alcuni casi questo [il cancro] continua a crescere anche durante un digiuno di lunga durata. A volte, la crescita cancerosa viene notevolmente ridotta nella misura, ma non ne ho mai visto uno scomparire totalmente. I tumori benigni spesso vengono intaccati e riassorbiti."

Occorre segnalare anche che il digiuno non può e non dee essere considerato una panacea per ogni persona e per ogni malattia. Riporto anche in questo caso le testuli parole di Herbert Shelton: "Ma vi sono anche condizioni in cui un digiuno di qualsiasi durata è sconsigliabile, addirittura impossibile. Negli stati di debolezza, di gravi malattie di cuore, di cancro, di diabete e nella tubercolosi avanzata, digiunando non si ottiene nulla. Nei casi di tumore al fegato e al pancreas è meglio evitarlo. Quando si ha molta pura del digiuno, è meglio non intraprenderlo."

C'è da aggiungere che, per una donna che allatti, il digiuno ha come effetto collaterale (altamente indesiderabile) la diminuzione della produzione di latte materno.

Personalmente ho fatto ancora ben poca esperienza di digiuno (4 o 5 digiuni di un giorno o un giorno e mezzo); per quanto brevi e per quanto "faticosi" (i primi giorni di digiuno sono quelli in cui più si avverte senso di fame e debolezza) a mio avviso sono stati utili per liberarmi da un po' di tossine.

Ovviamente se a qualcuno dopo la lettura di questo breve articolo venisse in mente di provare la tecnica del digiuno dovrebbe innanzitutto parlarne col proprio medico di famiglia o altro medico di fiducia e trovare un medico abilitato che possa seguirlo. Come già detto si tratta di un percorso da seguire sotto costante supervisione medica.

VIDEO PIRATA - #SenatoElettivo



Ajoutée le 30 juil. 2014
Segui Montecitorio 5 Stelle su:
www.facebook.com/montecitoriocinquestell­e
www.twitter.com/M5SMontecitorio
Scarica l'app ufficiale http://m5s.info/parlamento5s

Qui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento:http://www.parlamentari5stelle.it

Andrea Cecconi (M5S) "Abbiamo provato tutte le strade" #SenatoElettivo

Grasso è stato prono - #SenatoElettivo, Giovanni Endrizzi (M5S) "Andremo nelle piazze"



Grasso è stato prono.



Ajoutée le 30 juil. 2014

Segui Montecitorio 5 Stelle su:

www.facebook.com/montecitoriocinquestell­e

www.twitter.com/M5SMontecitorio

Scarica l'app ufficiale http://m5s.info/parlamento5s



Qui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5stelle.it

Silvia Giordano (M5S), Aifa: dove cominciano e dove finiscono sue respon...



Silvia Giordano (M5S), Aifa: dove cominciano e dove finiscono sue responsabilità?

Ponderosa Cycles: la bici a tre ruote per il cicloturismo e il commuting urbano

FONTE:  Ponderosa Cycles: la bici a tre ruote per il cicloturismo e il commuting urbano



velocipede 1
Spostarsi in viaggio e in città all'insegna dellamobilità sostenibile. Ecco una nuova idea che vi potrà essere d'aiuto per una vita più ecologica. Si tratta di PonderosaCycles VagaMondo, un tre ruote reclinato pensato per il cicloturismo e per il commuting urbano.
I comuni veicoli in circolazione, a partire dalle auto a benzina, causano il 13% delle emissioni di gas serra a livello globale. Ora nel mondo si contano ben 600 milioni di autoveicoli e la cifra è in crescita, soprattutto nei Paesi in via di sviluppo. Tutti noi possiamo dare una mano nella riduzione dell'inquinamento, scegliendo un veicolo ecologico come la bici, oppure andando alla scoperta denuovi veicoli ibridi ed elettrici a propulsione muscolare che possono aiutarci a spostarci più rapidamente anche senza ricorrere all'auto.
Certo, si tratta di tecnologie in evoluzione i cui costi possono apparire ancora un po' elevati, ma la speranza è che molte soluzioni alternative possano via via sostituire i mezzi di trasporto più inquinanti.  Uno di questi nuovi esempi è il Tre Ruote Reclinato proposto da PonderosaCycles, realtà che ha sede a San Giovanni di Persiceto, in Provincia di Bologna. Il progetto è nato dal designer Italo Federico Sciacca di FuoriSerieDesign ed è stato realizzato dai telaisti Stefano e Pietro Celli di Tecnotig.
Il telaio è in lega di alluminio, il sedile è anatomico e permette un'ampia visuale panoramica. Si puòpedalare seduti comodamente senza indolenzimenti e evitando che qualsiasi parte del corpo si trovi in una posizione innaturale o facci sforzi eccessivi mentre si pedala. E' dotato di cambio sia automatico che manuale.
velocipede 2 
La modalità automatica consente di scegliere la frequenza di pedalata mentre il cambio farà da solo il resto. Pedalare in discesa e in salita mantenendo sempre lo stesso ritmo e senza interruzioni sarà più semplice. Design funzione, confort e qualità si uniscono per incontrare le richieste di ciclisti e ciclo-turisti. Il prezzo di vendita parte da 2.200 Euro + Iva per la versione normale e da 2.450 Euro + Iva per la versione Premium. Viene distribuito direttamente dalla sede di San Giovanni in Persiceto (BO).
Marta Albè

Leggi anche:
Potrebbe interessarti anche:

Cold War Strategy: US hits Russian energy & finance sectors with more sanctions



Ajoutée le 30 juil. 2014
The United States announced a new round of sanctions against Moscow, accusing the Kremlin of supporting anti-Kiev militias in eastern Ukraine and threatening to cripple the Russian economy. RT's correspondents have the details.

RT LIVE http://rt.com/on-air

Marialucia Lorefice (M5S), emoderivati: lottiamo per giusto risarcimento delle vittime



Ajoutée le 30 juil. 2014

Senato, Petrocelli (M5S) "Battaglia in difesa della Costituzione"



Ajoutée le 30 juil. 2014
Segui Montecitorio 5 Stelle su:
www.facebook.com/montecitoriocinquestell­e
www.twitter.com/M5SMontecitorio
Iscriviti al nostro canale: http://www.youtube.com/M5SParlamento
Qui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento:http://www.parlamentari5stelle.it

Senato, Petrocelli (M5S) "Battaglia in difesa della Costituzione"



Ajoutée le 30 juil. 2014
Segui Montecitorio 5 Stelle su:
www.facebook.com/montecitoriocinquestell­e
www.twitter.com/M5SMontecitorio
Iscriviti al nostro canale: http://www.youtube.com/M5SParlamento
Qui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento:http://www.parlamentari5stelle.it

COME TROVARE LAVORO CON SICUREZZA (non credeteci)

martedì 29 luglio 2014

Marra: Fermare le ‘riforme’ della ministra per motivi di letto Boschi e del suo ‘Romeo’ - Signoraggio.it

VAI SUL BLOG DELL'AVVOCATO ALFONSO LUIGI MARRA:  Marra: Fermare le ‘riforme’ della ministra per motivi di letto Boschi e del suo ‘Romeo’ - Signoraggio.it

Su La Testa!: FORTETO: IL GOVERNO RENZI TACE, MA NON CHIUDE IL LAGER DEI BAMBINI IN TOSCANA

Su La Testa!: FORTETO: IL GOVERNO RENZI TACE, MA NON CHIUDE IL L...: di Gianni Lannes






di Gianni Lannes


«Ero stata abusata dal mio genitore naturale - racconta Marika ex segregata del Forteto - sono arrivata lì a 8 anni, nel 1983, dopo qualche anno il mio padre affidatario comincia a dirmi che per superare il trauma serviva che io lo rivivessi …».

Attualmente è in corso un processo ai responsabili, ma il governo Renzi non risponde alle interrogazioni parlamentari, e addirittura non arresta questo inferno in terra. Per la cronaca: mister Renzi ha pure tenuto un convegno a Firenze con Rodolfo Fiesoli, poco prima dell'arresto dello stesso individuo autonominatosi "il profeta", già condannato definitivamente nel 1985 per violenze e abusi sui minori.

Il Forteto è una cooperativa agricola, in Vicchio del Mugello, Toscana, fondata nel 1977. Essa si strutturò subito come comunità di accoglienza e di recupero, e nel corso degli anni, vennero affidati a questa struttura numerosi bambini provenienti da situazioni di disagio, spesso vittime di violenze e abusi, a volte disabili. Il “Forteto” era presentato come una comunità modello, celebrata in Italia e nel mondo da personaggi della politica, della magistratura, delle istituzioni, e della cosiddetta cultura. In verità, sotto le apparenze, si nascondeva un autentico inferno. Già nel ’79, Rodolfo Fiesoli, fondatore del Forteto, venne condannato - unitamente ad un suo collaboratore  - per atti di libidine violenta, corruzione di minorenne e maltrattamenti, ma lo stesso giorno della sua uscita dal carcere fu affidato alla comunità un ragazzo disabile. La condanna venne poi confermata dalla Cassazione. Il Forteto divenne una vera e propria “setta”, con la sua ideologia, i suoi “lavaggi del cervello”, il suo leader carismatico: Rodolfo Fiesoli appunto, che si faceva chiamare “Il Profeta”. 

Nel Forteto, i bambini erano sottoposti a maltrattamenti e abusi di ogni tipo, per più di trent’anni, e non solo dal Fiesoli, ma da molti altri membri della comunità, compresi i “genitori affidatari” dei bambini. 

Una comunità nella quale si è consumata ogni genere di violenza contro i minori, per 35 anni, grazie al sostegno e alla copertura di politicanti, magistrati in servizio e carriera, servizi sociali, istituzioni regionali e comunali. Nel 2000 persino la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo aveva condannato l’Italia per l’affidamento al Forteto di due bambini, imponendo il risarcimento dei danni morali per trattamenti contrari alla Convenzione dei Diritti dell’Uomo. Nel dicembre 2011 Rodolfo Fiesoli, dopo un convegno al comune di Firenze in cui è ospite di tale Matteo Renzi, viene di nuovo arrestato, e, adesso, 23 membri del Forteto, tra cui il Fiesoli, sono sotto processo per maltrattamenti, abusi sessuali su minori e violenza sessuale di gruppo.

Dopo la relazione degli ispettori Lorenzo Agostini e Fabio Fibbi, che nel luglio  2013 aveva proposto il commissariamento, ad ottobre lo stesso ministero aveva detto sì al commissario. Mancava solo la ratifica, ma a Roma si è preferito disporre un secondo supplemento d’indagine che ha concesso al Forteto la possibilità di correggere le anomalie. Così il Governo Renzi ha negato il commissariamento della cooperativa Il Forteto. Addirittura lo stesso Renzi, ha negato di aver mai avuto a che fare con Rodolfo Fiesoli.

Nella relazione del “Supplemento di ispezione straordinaria” gli ispettori scrivono testualmente: «Permangono le irregolarità relative alla violazione dell'Art.12 dello Statuto Sopciale e dell'art 2532 cc" e ancora "In relazione alla violazione dell'Art. 2516cc e delle previsioni degli Art. 2 e 4 del regolamento  interno ex 142/01 la situazione non appare al momento sostanzialmente mutata». E allora perché non si commissaria più Il Forteto? «Si deve registrare un sostanziale mutamento di atteggiamento del CDA». Compreso? Tutto risolto perché al Forteto diventati più simpatici ed educati e, oltre il grave danno anche la beffa, si legge che coinvolgeranno un professionista per «elaborare un piano di organizzazione del lavoro e un codice etico». Un codice etico sotto pressioni sinistre? Adottato da chi è sotto processo per abusi e violenze sui minori ed ha già ricevuto condanne gravissime.


Sul Forteto sono state presentate ben 4 interrogazioni parlamentari a risposta scritta nel 2013 (4/01715, 4/00543, 4/00796, 4/01195), ma né Letta né tantomeno Renzi hanno mai risposto. In Italia nel 2013 sono svaniti più di 3 mila minori, ma i fantocci al potere per conto terzi, fanno finta di niente. Un crimine del genere farebbe cadere qualunque governicchio. Quali istituzioni tricolore tutelano la trasversale lobby pedofila? Infine, il governo Renzi non risponde agli atti parlamentari relativi alla violenza contro i bambini. Perché Napolitano non fiata?


riferimenti:


Su La Testa!: UNITED STATES OF AMERICA: BAMBINI SUDAMERICANI USA...

Su La Testa!: UNITED STATES OF AMERICA: BAMBINI SUDAMERICANI USA...: di Gianni Lannes







di Gianni Lannes


Chiamatele, se vi pare, distrazioni di massa e manipolazioni della realtà. «E’ una crisi umanitaria» ha pontificato il presidente Obama, un fantoccio del nuovo ordine mondiale, sostenuto dalla lobby della guerra, dalle multinazionali industriali e dalle corporazioni finanziarie.

Secondo la polizia di frontiera nordamericana, alla fine dell’anno 2014 oltre 90 mila minorenni avranno varcato il confine tra Mexico e Texas. Tanti bambini e ragazzini 

- privi di accompagnatori - provengono principalmente da Honduras, El Salvador e Guatemala: nazioni già destabilizzate dalla Cia su ordine dello zio Sam anche mediante il traffico di droga, come attestano i copiosi documentisecret e top secret.




Il flusso migratorio si è intensificato, o meglio decuplicato nel 2008, subito dopo la promulgazione di una legge voluta dall’alcolizzato George W. Bush, che rende complicato il respingimento dei minori. Negli States non ne parla, ma è il fenomeno, o meglio il business è fiorente - come in tutto il crasso occidente, Europa ed Italia comprese - il traffico di organi umani strappati ai minori di paesi considerati inferiori dagli yankee. Fino al 2007 i bimbi sparivano direttamente nei paesi d’origine: adesso è in atto un'altra strategia per confondere le acque e far perdere le tracce delle piccole vittime designate. Il traffico della mercanzia umana è uno dei più redditizi del mondo. A proposito: che fine hanno fatto i 10 mila bambini sudamericani entrati senza genitori negli Stati Uniti d'America nel 2013?

ALTRA REALTA': M5S si torna IN PIAZZA !!!

ALTRA REALTA': M5S si torna IN PIAZZA !!!:


Si torna in piazza! Ce l'hanno chiesto i cittadini, ce lo chiedono ancor più ora di fronte l'attacco scellerato condotto contro la carta costituzionale, noi non vedevamo l'ora -e Beppe sta già scaldando il camper-, poiché la vera democrazia non è quella che si rinserra nel palazzo, ma accetta il confronto con tutti...


A forza di tentar di bloccare le riforme infauste ed autoritarie del Governo, rischiavamo di bloccarci anche noi lì dentro. Ma non abbiamo alcuna intenzione di venir risucchiati dal vortice parlamentare. Come si può vedere da colleghi di altri schieramenti, può causare "allucinazioni" -soprattutto in casa PD-. Noi piuttosto vogliamo restare ancorati alla realtà e l'unico modo che conosciamo per farlo è quello di stare in mezzo ai cittadini.

La nostra resistenza sarà, dunque, non solo nei palazzi, ma soprattutto in piazza, fianco a fianco con le migliaia di cittadini sui quali il nostro Paese può sempre contare nei momenti difficili.

L'appuntamento è in autunno, per un grande evento di alcuni giorni con Beppe e tutti noi, per rappresentare, pubblicamente, il significato ed il valore del nostro esser là, senza voler esser come "quelli là".

Dell'allucinazione collettiva che ha generato in tanti anestetizzazione etica di fronte a continui scandali, continue ingiustizie, continua ipocrisia, di questa allucinazione collettiva da cui vogliamo risvegliare l'Italia sono corresponsabili i media, in particolare la TV. Per questo non ci stiamo andando. Sappiamo bene tuttavia -ce lo ricordate spesso- che gli italiani è soprattutto attraverso quel mezzo che si informano.

Specialmente nei momenti in cui la democrazia è in pericolo è importante che tutti siano ben informati. Allora, se la montagna non va da Maometto, Maometto andrà alla montagna. Se la Tv vuole garantire un'informazione completa e imparziale, diffondendo anche la nostra voce senza distorsioni, che venga da noi, alla nostra manifestazione. Entrando nel merito delle questioni, affrontando i temi concreti su cui sanno sempre deviare e rinviare.

Molti cittadini preoccupati ci chiedono: "cosa possiamo fare?"
Preparatevi a venire a questo grande evento e portate tutti i vostri amici, soprattutto chi sta perdendo la speranza. La visione di un mare di gente che ancora crede in un cambiamento farà il resto!

Per fermare Renzi e il suo Governo che per la democrazia prova insofferenza, dimostrando ben poca capacità di confronto, ci vuole una rivoluzione d'ascolto, una rivoluzione francescana: d'amore.
http://altrarealta.blogspot.it/

L'M5S SI PREPARA A LASCIARE IL PARLAMENTO: DIMISSIONI DI MASSA (MEGLIO LA GENTE)

29 luglio - Grillo: ''Che ci rimaniamo a fare in Parlamento? A farci prendere per il culo, a sostenere un simulacro di democrazia mentre questi fanno un colpo di Stato? Rimarremo fin quando sara' possibile'' impedire il golpe ''con l'eliminazione del Senato elettivo''. Se ''non ci lasceranno scelta, ce ne andremo. Meglio uscire e parlare con i cittadini nelle piazze di Roma e d'Italia, meglio fare che reggere il moccolo ai traditori della democrazia e della Patria. Li lasceremo soli a rimestare le loro leggi''.

Ti potrebbero anche interessare:

Ajoutée le 29 juil. 2014 Gaza 28 luglio 2014. I bambini stavano festeggiando la fine del Ramdan. Poco dopo un missile ha messo fine alla festa.



Ajoutée le 29 juil. 2014
Gaza 28 luglio 2014. I bambini stavano festeggiando la fine del Ramdan. Poco dopo un missile ha messo fine alla festa.

Come hanno fatto a piazzare esplosivi alle Torri Gemelle? | Pandora TV

VAI SU QUESTA PAGINA:

Come hanno fatto a piazzare esplosivi alle Torri Gemelle? | Pandora TV

Ajoutée le 22 juil. 2014 L'intervento del portavoce M5S al Senato Vito Petrocelli nel corso della seduta del 22 luglio 2014