Loading...

sabato 15 luglio 2017

Codacons - OTTENUTI finalmente i dati AIFA sulle reazioni avverse vaccini. DIFFONDERE

https://t.me/PassaParolaAdesso/1029
Post originale:
Telegram.me/IoSonoUnLettoreLibero (11 luglio 2017)
Telegram si scarica gratis su
Telegram.org

ERA ORAAA ,Fatela girare condividete con tutti,bisogna far sapere la verità di come vogliono manipolare la realtà.
Il codacons ha dovuto denunciare l'ente agenzia italiana del farmaco , ente preposto ad aggiornare e monitorare eventuali anomalie di qualsiasi farmaco compreso i vaccini e renderli pubblici , ha dovuto aspettare 2 anni e ricorrere  alla magistratura.
Finalmente hanno ottenuto grazie ai magistrati i dati e li hanno resi pubblici,leggeteli e fatevi da soli la vostra idea, sono dati ufficiali e sottostimati.

Cit. V. Zanetti
RIASSUNTO DELLA CONFERENZA DEL CODACONS - VACCINI

In sostanza AIFA evidenzia, negli anni 2014, 2015, 2016:
- un totale di 21.658 reazioni avverse (8182, 7892, 5584)
- di cui 3.351 solo da esavalente (infanrix hexa) (1857, 992, 702)
- di cui 454 gravi (danni neurologici)
- di cui 5 decessi (neonati prematuri vaccinati a 2 mesi e mezzo/3 con infanrix e prevnar, due dei quali anche rotavirus) due in piemonte, 1 in lombardia, 1 in sicilia, 1 basilicata.

dal 2005 al 2015 + 40% aumento di bambini con deficit del neurosviluppo in italia

alluminio contenuto nei vaccini è neurotossico e facendo più vaccini insieme ravvicinati si supera la soglia facilmente (i 5 morti hanno subito vaccini in simultanea)

Per ottenere i dati dall'AIFA il CODACONS ha dovuto fare denuncia ed è partita una inchiesta (per omissioni di atti di ufficio) dalla Procura della Repubblica di Torino.
I dati sono comunque sottostimati (si rifanno solo alle segnalazioni) e c'è da pensare che l'AIFA stia occultando documentazioni in merito alla farmacovigilanza (dichiarazioni on. Zaccagnini)

la ministra Lorenzin è stata denunciata alla Procura della Repubblica in quanto PUR ESSENDO A CONOSCENZA DI QUESTI DATI dal 10 maggio, non li ha resi noti al parlamento, ed ha comunque emesso il decreto il 19 maggio IGNORANDO I DATI di portata di gran lunga superiore al famoso "1 su un milione"
Il decreto legge è tutt'ora coperto da segreto.

Codacons chiede:
- no all'obbligo laddove non ci sia epidemia
- esami prevaccinali
- vaccini singoli

 Grazie Codacons!!!!!!!!!
Condividete 🙏💚