Loading...

dimanche 7 janvier 2018

Prof.D'Amico Pascendi Dominici Gregis LUTERO ALLE PORTE - Riflessioni sulla simpatia di Bergoglio per Lutero

https://youtu.be/CE3tJAMFS68

" Pubblicato il 30 nov 2016PRECISAZIONI circa l'infallibilità del Papa e della Chiesa https://www.youtube.com/watch?v=UytNl...
--------------------------------------------------------------------
Audio del XXIV° Convegno di Studi Cattolici - A.D. 2016 "Impero della menzogna e menzogne dell’impero
Violenza e arbitrio del nuovo ordine mondiale ed ecclesiastico"
Rimini - 28, 29, 30 ottobre 2016 - Conferenza n°6. Lutero “ad portas” - Riflessioni sulle radici della simpatia del Papa per Lutero - Prof. Matteo D’Amico.
--------------------------------------------------------------------

PRECISAZIONI CIRCA L'INFALLIBILITÀ PONTIFICIA (necessarie visto certe infelici espressioni). Quando il Papa è infallibile?
----------------------------------------------------------------------------------
"Gregorio XVI (padre Cappellari) asserisce: «[…] è evidentemente certo, che Gesù Cristo, volendo immutabile, visibile e perpetuo il governo da se fondato per la sicurezza dei fedeli, deve aver provveduta la Chiesa di tutti quei mezzi, che son necessarii per non lasciarsi governare da un capo illegittimo. Quindi deve infallibilmente averle conferito il diritto di potere nell’incertezza e nel dubbio ragionevole e fondato della legittimità di un Papa, procedere all’elezione di un altro. E ciò soprattutto se quello, la cui legittimità è ragionevolmente sospetta, non lasciasse di molestarla in mille guise, cosicché accusar dovrebbesi Iddio medesimo di non aver sufficientemente provveduto alla sua indefettibilità, se in tali circostanze fornita non l’avesse delle opportune facoltà (e questo è il caso, per esempio, della facoltà della Chiesa di convocare un Concilio generale imperfetto per dirimere la questione fra Papa ed antipapi, o se tutti fossero antipapi, o per deporre un eretico notorio già privato del pontificato da Cristo, come meglio spiega Sant’Alfonso Maria de’ Liguori in Verità della Fede, NdA) […] (In questi casi) la Chiesa esegue la sua sentenza finale, non sull’appoggio della sua autorità sopra il Papa, ma sulla fondata supposizione che tale non fosse: nel qual caso è evidentemente certa la potestà della Chiesa […]»." "